Non c’è obbligo di e–fattura verso non residenti in Italia

Non c’è obbligo di e–fattura verso non residenti in Italia

Il Sole 24 Ore 5 NOVEMBRE 2018 di Alfredo Calvano L’esperto Risponde

Una società a responsabilità limitata che si occupa di gestione immobiliare emette fatture esenti per locazioni di immobili residenziali in favore di clienti non residenti (europei ed extra europei): è comunque tenuta alla fatturazione elettronica?
A.M.ROMA
La circolare 13/E/2018 ha previsto che i soggetti passivi meramente identificati ai fini Iva in Italia, e non stabiliti nel Paese, non sono obbligati all’emissione della fattura elettronica. Ciò in considerazione del fatto che l’articolo 1, comma 909, della legge di Bilancio 2018, nonostante li includa espressamente, va interpretato in senso conforme alla decisione di autorizzazione di cui al regolamento di esecuzione 282/2011 della direttiva 2006/112/CE. L’obbligo di fattura elettronica, quindi, riguarda solo i soggetti passivi Iva residenti ovvero stabiliti in Italia; va da sé che le operazioni tra soggetti diversi, ad esempio cessioni da e verso soggetti comunitari ed extracomunitari (fra i quali vanno annoverati, in base all’articolo 6 della direttiva 2006/112/CE e all’articolo 7 del Dpr 633/1972 che vi ha dato attuazione nel nostro ordinamento, coloro che risiedono nei comuni di Livigno e di Campione d’Italia), non rientrano nell’obbligo di fatturazione elettronica, ma, semmai, in quello previsto dall’articolo 1, comma 3–bis, del Dlgs 127/2015 e, prima, dall’articolo 21 del Dl 78/2010, ossia costituiranno oggetto di trasmissione telematica all’agenzia delle Entrate dei dati delle relative fatture. Sul punto, il documento di prassi citato ha precisato che i soggetti non residenti identificati ai fini Iva in Italia possono essere destinatari di fatture elettroniche sempreché sia assicurata a loro la possibilità di ottenere copia cartacea della fattura qualora ne facciano richiesta. In base a quanto sopra, non c’è l’obbligo di emissione della fattura elettronica nei confronti di tali soggetti a mano che non siano stabiliti ai fini Iva in Italia (si pensi al caso di soggetto Ue con stabile organizzazione in Italia e l’acquisto sia effettuato direttamente dall’organizzazione italiana).