Categoria:In primo piano

Tutte le news scritte dallo Studio Valentini

Il rappresentante fiscale risponde dell’Iva non versata

Il rappresentante fiscale risponde dell’Iva non versata

Il Sole 24 Ore del 22 Maggio 2015 di Francesco Falcone Cassazione. Unico interlocutore per la società estera Può rispondere penalmente a titolo di concorso nei reati tributari il rappresentante fiscale per l’Italia di società estere che non assolva a tutti gli adempimenti in materia di Iva, compreso quello del versamento dell’imposta. Costituisce, infatti, l’unico […]

Approfondisci

DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2014

DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2014

La dichiarazione dei redditi relativa all’ anno 2014 da presentarsi entro il 31/07/2015 è disciplinata con lettera circolare dell’Ufficio Tributario  del 1 giugno 2015. Le principali novità, introdotte dalla L166/2013 DEL 16/12/2013 con particolare riferimento degli art. 1 (presupposto imposta generali sui redditi “worldwide taxtation”) art. 18 (redditi prodotti all’estero e crediti d’imposta) e art. […]

Approfondisci

La residenza fiscale segue il lavoro

La residenza fiscale segue il lavoro

Il Sole 24 Ore del 03 Aprile 2015 di Gian Marco Committeri Fisco internazionale. La Cassazione ha aggiornato l’approccio che fino a ora era stato espresso dai giudici di legittimità Le relazioni affettive e familiari non hanno rilevanza prioritaria per determinare la sede Le relazioni affettive e familiari non hanno una rilevanza prioritaria ai fini […]

Approfondisci

Per il «Fatca» si avvicina la ratifica

Per il «Fatca» si avvicina la ratifica

Il Sole 24 Ore del  10 Aprile 2015 di Marco Bellinazzo e  Davide Rotondo Accertamento. L’accordo Italia-Usa sullo scambio dati, operativo retroattivamente da luglio 2014, attende il via libera del Senato Chiuso l’esame in commissione al Senato dello schema di disegno di legge di ratifica dell’Accordo intergovernativo sottoscritto il 10 gennaio 2014 tra Stati Uniti […]

Approfondisci

I prelievi non provano i compensi

I prelievi non provano i compensi

Il Sole 24 Ore del 23 Aprile 2015 di Giorgio Gavelli Accertamento. La Cassazione recepisce la linea della Corte costituzionale Ora anche la Cassazione ne è convinta: in sede di accertamento del reddito professionale fondato sulle movimentazioni bancarie, i prelevamenti non giustificati non possono essere automaticamente assunti come elementi presuntivi di costi produttivi di compensi […]

Approfondisci